Vittorio Russo
Viaggiatore Scrittore Saggista Giornalista

Wikipedia: Vittorio Russo (scrittore)

 

          

Informazioni
Photogallery
News
Vittorio Russo - Bio-Biografia I Libri di V.Russo Copertine Video Ebook Eventi
  Santità!
I Libri di V.Russo >> Santità! >> Note Introduttive

 

 


 

Vittorio Russo

SANTITA'!

Joppolo Editore - Milano



 

 

Bisogna mettersi d'accordo sulle premesse:
"E' l'uomo solo uno sbaglio di Dio?
O Dio solo uno sbaglio dell'uomo?"

 
Friedrich Nietzsche
 
 
 

 

Note Introduttive

 

Vittorio Russo è da tempo un appassionato studioso del cristianesimo sotto un punto di vista correttamente storico, come testimoniano le sue due precedenti opere: Introduzione al Gesù Storico (1977) e Il Gesù Storico (1978), che io stesso presentai in una lunga introduzione.
Ma alla scrupolosità della ricerca sulla figura di Gesù come predicatore di una nuova religione, presente nelle due opere sopracitate, qui si sostituisce invece l'ironica e pungente invenzione di un dialogo fra un recente pontefice, non nominato e Dio stesso, chiamato Quello, che gli appare miracolosamente e gli rimprovera - e con lui i molti altri pontefici che l'hanno preceduto nei secoli - tutti gli errori, gli abusi, le violenze di persecuzioni, inquisizioni, guerre sante, i misfatti commessi in nome Suo e di Cristo, le turpitudini della loro vita scandalosa, gli illeciti arricchimenti delle casse del Vaticano.
Conosco l'autore da anni e lo giudicavo un ateo come me; ma il suo sdegno per tante abiezioni commesse lungo i secoli dai vicari di Cristo mi fa pensare a Vittorio Russo come ad un'anima naturaliter religiosa, nel senso più ampio della parola, uno che insegue sogni di giustizia sociale, cioè credente in una legge morale che impegna all'onestà, all'amore del prossimo, alla tolleranza, al perdono.
Ciò che rende vivace e divertente la lettura del libro è appunto il contrapposto tra la serietà di un Dio scandalizzato e deluso e l'apparente bonomia del papa, detto Santità, che impudicamente difende la propria condotta e quella dei suoi predecessori.
Il dialogo è mantenuto sul filo di un attento equilibrio nella difesa delle rispettive posizioni da parte di Quello e di Santità. Come in un duello senza tregua esso è fitto di raffinate sottigliezze dialettiche e di affondi eruditi che mai però appesantiscono la lettura. Con studiata gradualità lo scambio si accende, diventa serrato, incalzante, ma è sempre rigorosamente calibrato, fino a risolversi in un artificio brillante ed arguto che naturalmente non svelo per rispetto della curiosità del lettore.

Marcello Craveri
(Scrittore e teologo)





Il libro di Vittorio Russo solo ad occhio superficiale può apparire irriverente. L'esattezza degli eventi storici, riproposti in una fantasiosa e penetrante vicenda romanzata, provoca la coscienza di noi cattolici affinché riflettiamo criticamente sulle sconcertanti aberrazioni passate, ma anche presenti, delle istituzioni ecclesiastiche, e meditiamo serenamente sulle necessità di un sempre rinnovato ritorno agli ideali del Vangelo.

Adriana Valerio
(Teologa e Ricercatrice di
Storia del Cristianesimo
Università di Napoli - Federico II)

Vai a Commento di E.FIORE


   Vittorio Russo - SCRITTORE SAGGISTA - Privacy - Note legali
Powered by Logos Engineering - Lexun ® - 01/04/2020